Tassazione.

Tassazione: da Gennaio chi compra l’usato spenderà meno.

Per capire se valga la pena acquistare una casa da ristrutturare radicalmente, bisogna sicuramente avere dei parametri relativamente ai costi da sostenere, ma bisogna anche tener conto dell’aspetto fiscale, che può avere in alcuni casi un importanza rilevante.

Il primo fattore da valutare è quello delle imposte legate all’acquisto.

Se si compra da un privato un’abitazione per cui si ha il diritto alle agevolazioni prima casa, il calcolo dell’imponibile avviene sulla rendita catastale moltiplicata per 115,5 mentre se si acquista in cantiere la tassazione viene applicata sul prezzo reale.

Con una stima molto prudenziale si può ritenere che il valore catastale sia la metà del prezzo vero (e in alcuni casi è un terzo o ancora meno) e quindi la base imponibile è molto più bassa. Inoltre le aliquote nelle transazioni tra privati sono ridotte: dal 01 gennaio 2014 si paga il 2% per l’imposta di registro più cento euro fisse complessive per imposta catastale e ipotecaria, sul nuovo invece si sconta l’I.V.A. al 4% più un totale di 600 euro per imposta catastale, ipotecaria e di registro. Volendo fare un esempio concreto: un immobile di 200.000 euro, imposte sull’usato 2.100 euro, imposte sul nuovo 8.600 euro, con una differenza quindi di 6.500 euro (Agevolazione prima casa – confronto tra un abitazione usata con valore fiscale pari al 50% del prezzo effettivo di acquisto e un abitazione nuova comprata da un costruttore e imponibile per il suo valore).

Il secondo fattore da valutare è il bonus sulle ristrutturazioni: il 50% delle somme spese fino a 96.000 euro si può recuperare sotto forma di detrazione Irpef in dieci anni, il bonus sale al 65% per le riqualificazioni energetiche con tetti di spesa variabili a seconda del tipo di intervento.

In fine, la rendita catastale di una casa nuova è sempre notevolmente più elevata di quella che si applica a un immobile usato; la differenza si può tradurre in centinaia di euro all’anno ai fini delle imposte comunali.

Fonte: L’Esperto informa – Primacasa News